Formazione della Felchlin

1908: L’esperto uomo d’affari Max Felchlin inizia commercializzando miele a Schwyz, ponendo quindi le basi per la fondazione della sua società. Dopo cinque anni chiama l’azienda “Honey center Schwyz” e il primo stabilimento fu costruito in Franzosenstrasse, a Seewen nel 1920.

Il capitolo cioccolato

1923: I dorati anni venti! Max Felchlin reagisce e allarga la sua produzione. Oltre al miele inizia a commercializzare anche polvere baking, cacao, cioccolato e burro di cacao. La stretta relazione tra il cioccolato e i Felchlin ha inizio, i suoi clienti sono principalmente panettieri e pasticceri.

1924: Max Felchlin inventa il miele artificiale “Herbst 1924” (Autunno) basato sulle erbe. Questo è il primo prodotto che viene realizzato interamente in azienda. “Herbst 1924” non ha rispettato il suo nome e fu prodotto e venduto non solo in autunno ed è attualmente in assortimento.

1926: “Onora la produzione svizzera … compera prodotti svizzeri!”. Questo fu lo slogan che Max Felchlin era solito usare per promuovere i suoi prodotti sulle riviste specializzate di pasticceria. Dando valore alla qualità svizzera Max Felchlin distingueva se stesso dai dominanti concorrenti stranieri.

Nuovi impianti e prodotti

1928: Max Felchlin si sposta con famiglia e azienda in una nuova location, la appena costruita Villa “Liebwylen” tra Schwyz e Seewen. La maestosa e signorile villa ancora oggi ospita gli uffici direzionali della Max Felchlin AG.

1937: Il Presidente della Società, Max Felchlin è un inventore di talento. Crea una nuova “Praline and Nougat mass” e la chiama “Pralinosa”. Ancora oggi molto popolare tra panettieri e pasticcieri è una referenza sempre richiesta.

Doppi ringraziamenti

1941: Un tempo di avversità ma anche un tempo di ringraziamenti. Max Felchlin fonda la “Max Felchlin fiduciaria personale”. Lo staff lo ringraziò con una targa posta nella villa Liebwylen”: Der Geist, aus dem wir handlen, ist das Höchste.” (Supremo è lo spirito da cui noi agiamo.) Goethe

1943: La seconda Guerra mondiale sciocca l’Europa. A Schwyz Max Felchlin crea la crema in polvere “Sowieso” grazie a cui fu in grado di rendere più dolce la dura realtà quotidiana della guerra. “Sowieso” venne prodotta all’interno del magazzino di stoccaggio dello zucchero che oggi ospita la scuola Condirama.

Cambiamenti generazionali

1962: Max Felchlin Junior rileva la guida della società dal padre. Il suo bagaglio personale contiene studi completati alla scuola di economia nel Kollegium di Schwyz e un intensa esperienza come manager in una azienda americana. Lì egli ottimizzò le conoscenze di vendita e marketing come anche una incoraggiante ulteriore educazione.

1964: Max Felchlin Junior gestisce il Cafè Haug a Schwyz. Utilizza la struttura per testare nuovi prodotti e la reazione dei clienti. L’avventura finì con la cancellazione del contratto di gestione alla fine degli anni 70.

1964: Max Felchlin junior è un direttore inarrestabile come un turbine di vento; generava continuamente nuove idee. Mostrò la sua visione acquistando 11000 metri quadrati di terreno industriale per la sua azienda a Ibach.

1970: Max Felchlin senior muore all’età di 87 anni. Egli fondò l’azienda, la fece fiorire, la diresse attraverso 2 guerre mondiali per poi lasciarla al figlio. Egli è ricordato a Schwyz non solo per la sua attività ma anche per la beneficenza.

Nuovi mercati

1973: Max Felchlin e sua moglie Suzanne di origini americane viaggiano stabilendo importanti contatti di lavoro. Grazie ai loro viaggi il Giappone e gli stati Uniti diventano mercati importanti per Felchlin.

1974: La fabbrica di Seewen è sovraccarica, questa è la ragione per cui Max Felchlin costruisce una nuova fabbrica a Ibach. L’azienda si trasforma in società per azioni e prende la denominazione di Max Felchlin AG.

Miglioramento professionale

1988: Max Felchlin supporta in modo appassionato il miglioramento professionale. Egli fonda un centro professionale per pasticceri nella “Pudding-Haus” e lo chiama Condirama. Da quel giorno panettieri, pasticceri e confettieri da tutte le parti del mondo sono in grado di incrementare la loro professionalità partecipando ai corsi tenuti al Condirama.

Successione

1991: Max Felchlin organizza la sua successione. Riconosce alla “Verein zur Förderung der Wirtschaft und des Kulturschaffens” (associazione che promuove l’economia e la cultura) la maggioranza delle quote societarie. Presidente del Consiglio di Amministrazione è Heini Brugger e Christian Aschwanden è il CEO.

1992: Max Felchlin muore il 18 Luglio. Il dolore è profondo. Lascia un vuoto nell’azienda che ha perso un padrone originale e innovatore e nella regione di Schwyz che perde un appassionato sostenitore di cultura e tradizione.

Il migliore del mondo

1999: Felchlin definisce la sua direzione e la focalizza nel più nobile tipo di cacao per sviluppare la linea dei cioccolati Grand Cru. Lo sforzo è ripagato nel 2004 con la medaglia d’oro per il World’s Best Chocolate – Maracaibo Clasificado 65%.

2000: Felchlin si sposta nella nuova fabbrica di Ibach. La società si specializza in qualità, non in quantità. Questa strategia richiede un’alta domanda di materie prime, macchinari ma più di tutto, della sua gente.

100 anni di Felchlin

2008: Felchlin celebra il suo centesimo compleanno con i suoi clienti: i panettieri, pasticceri e confettieri da tutto il mondo. Felchlin è anche un partner affidabile per il cantone di Schwyz dove è presente da 100 anni.

2012: Qualità, flessibilità e innovazione caratterizzano la Felchlin. Per garantire queste qualità per le future generazioni, la costruzione ha inizio con un nuovo impianto di tostatura nell’autunno del 2012. Un investimento di 15 milioni di Franchi Svizzeri è stato impegnato nell’espansione della struttura inclusa la nuova macchina da produzione.